L’Acqua, gli Animali e la Fotografia
Tre grandi passioni che sono entrate, in tempi diversi, a far parte della mia vita. Con l’amore per l’elemento liquido ci sono nato, già a otto anni praticavo l’apnea e il mare era, come lo è tutt’ora, un’attrazione irresistibile. Dopo molti anni dedicati esclusivamente a questa disciplina, nel 1977 mi sono avvicinato all'autorespiratore ad aria e ho conseguito il primo brevetto subacqueo. Affascinato dalle emozioni che provoca l’immersione subacquea, ho continuato a frequentare corsi sino ad acquisire l’abilitazione a tutte le specialità possibili. Non meno coinvolgente è stata l’esperienza dell’insegnamento: molti anni dedicati a trasmettere agli altri le tecniche e le conoscenze personali, sia come istruttore, sia come direttore di una "storica" scuola della subacquea bolognese... Per gli animali ho sempre avuto un interesse particolare, mi hanno incuriosito fin da bambino. Ho iniziato prestissimo a raccogliere tutti i volumi e le enciclopedie che trattassero della vita animale. Leggevo di tutto, su qualsiasi forma di vita, dagli insetti alle balene. Naturalmente ogni momento libero era dedicato alla ricerca, allo studio, all’osservazione  e alla ripresa delle abitudini di questo o di quell’altro animale. Con la possibilità, datami dall’autorespiratore, di osservare gli animali marini nel loro ambiente naturale, era inevitabile che l’interesse per questi ultimi prendesse il sopravvento...
Intorno ai 20 anni ecco affacciarsi il terzo interesse: la fotografia. In un primo momento dedicata esclusivamente all’ambiente aereo, sempre comunque con una forte componente ambientale. Fotografavo prevalentemente paesaggi. Il mare, o in ogni caso l’acqua, erano i soggetti preferiti, poi sono venuti gli animali e di seguito gli abitanti del mare. Ho avuto la fortuna di vedere molti mari del nostro pianeta, alcuni straordinari, bellissimi, ma il Mediterraneo è, per me, unico. Un mare spesso dimenticato, con una ricchezza di vita incredibile, che nulla ha da invidiare ai mari tropicali. Oggi dedico circa 200 ore l'anno alla ripresa fotografica subacquea e all'osservazione diretta in natura degli organismi marini.
La grande passione per gli animali mi ha indotto a studiare gli esseri viventi marini, e quindi ad approfondire sempre più le conoscenze biologiche di tutto ciò che viene impresso in pellicola. Collaboro con il Marine Science Group , un gruppo di ricerca del Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale dell'Università di Bologna, con alcune riviste di settore e con Agenzie didattiche internazionali. Sono autore di tre libri: il primo, Sott'acqua in Mediterraneo, descrive gli ambienti tipici di questo mare, il secondo, pubblicato a settembre 2004, è una guida dal titolo: Flora e fauna marina della costa livornese, l'ultimo è il frutto del lavoro dell'ARS, un piccolo circolo subacqueo di cui sono socio ed è un libro fotografico sul Mediterraneo dal titolo Mare Vostrum .